BRODO PER TORTELLINI -  La Ricetta



Brodo Classico

brodo

Per fare un "gran brodo"

Per ottenere un brodo non solo ottimo, ma anche abbondante e poterlo così utilizzare, oltre che per le minestre anche per i vari usi in cucina, si consiglia di buttare in pentola 5 kg. di fesa di manzo e 2 kg. di vitello, mettendo poi al fuoco senza coperchio, avendo cura di schiumare accuratamente.

Unire gli odori (quattro carote, quattro coste di sedano, due chiodi di garofano e una cipolla tagliata a metà e arrosolata un pò sulla piastra affinché possa conferire al brodo un bel colore).


La bollitura deve avvenire a fuoco lento con la pentola coperta, in modo che il brodo faccia il suo tipico gorgoglio.
Dopo circa due ore di cottura va tolto il vitello e aggiunta una oppure due galline o l'equivalente di minutaglia di pollame.

Alla fine si passa il brodo per un canovaccio steso su un recipiente, ricordandosi di eliminare il grasso, sia da caldo che da freddo.

Un brodo per chi ha fretta

Anche se è risaputo che la fretta non va d'accordo con la buona cucina, esiste un modo per ottenere un buon brodo in poco tempo; un buon brodo per tortellini da fare invidia a quelli preparati secondo tutti i crismi culinari.

Basta procurarsi : 
1 kg. di manzo tritato 
una carota, 
un gambo di sedano, 
uno spicchio d'aglio 
e una cipollina. 

Porre il tutto in una casseruola, versarvi due litri e un quarto d'acqua, un pò di sale e l'aroma di noce moscata e fare bollire a basso calore, schiumando con cura. 

Dopo mezz' ora di cottura, togliere dal fuoco e passare al setaccio oppure con una salvietta.

Se hai più tempo prova a fare il brodo per tortellini classico.

Un altro piatto bolognese

Non tutti sanno che oltre ai tortellini c'è un altro piatto della tradizione bolognese molto apprezzato come minestra  .