DOZZA


DOZZA ROCCA

Dozza è uno dei borghi più suggestivi della città metropolitana di Bologna. 
Situata sulle prime colline che, dalla Via Emilia, salgono verso l’Appennino tosco-romagnolo, forma, con la frazione Toscanella, un comune di 6.600 abitanti. Provenendo da Ovest, è sufficiente oltrepassare un piccolo torrente, il Sillaro, e la magia si compie: i confini immaginari con l’Emilia restano alle spalle e si entra improvvisamente nella mitica Romagna, tra i vigneti e i sorrisi schietti della sua gente. 
Qui si stabilirono celti e romani, prima delle invasioni longobarde, che, però, dovettero cedere il passo ai bizantini, i quali inclusero Dozza nel loro Esarcato fino a metà dell’VIII secolo. 
Dopo una parentesi come libero comune, l’abitato entrò a far parte dello Stato della Chiesa. 

Oggi, il grosso della popolazione vive a valle, a Toscanella, centro industriale e laborioso, ma è soprattutto il capoluogo ad attrarre turisti per le sue curiose particolarità. 

dove - Sulle colline dell'Imolese

COME ARRIVARE:
In auto: Autostrada A14  , uscire al casello di Castel San Pietro Terme.
in treno: stazione di Imola (5 km) o di Castel San Pietro (5km) , quindi bus Tper


COSA VEDERE A DOZZA

ENOTECA DOZZA
Dozza non è soltanto uno dei bei borghi medievali che impreziosiscono il nostro Paese, ha la caratteristica di essere affrescato da famosi pittori.
Quasi ogni suo muro, infatti, è una piccola opera d’arte, perché qui periodicamente si riuniscono grandi artisti e dipingono murales sulle pareti delle sue case. 
Il borgo storico presenta una forma allungata che, passando per un pittoresco Arco, termina a ridosso della Rocca Sforzesca, sede, fra l’altro, dell’Enoteca Regionale, ove si raccolgono oltre 800 vini, che attenti sommelier guidano alla degustazione. 
Da non mancare anche una visita all’antico convento, oggi conosciuto come Villa di Monte del Re e alle chiese parrocchiali di Dozza e di Toscanella.



COSA FARE A DOZZA

murales dozza
L’evento principale è senz’altro la Biennale del Muro Dipinto, la famosa manifestazione che vede riunirsi, in settembre, artisti d’ogni angolo del mondo nell’affrescare murales nel borgo di Dozza e graffiti e arte di strada a Toscanella.
Nel mese di maggio, poi, è la volta della Festa del Vino. 
In questa zona di Bologna, i romagnoli tengono molto a specificare che per capire se si è in Emilia o in Romagna, basta chiedere da bere: se anziché darci dell’acqua, ci porgono del vino, non vi è dubbio: siamo in terra di Romagna. 
E il vino, a Dozza, (principalmente Albana e Sangiovese) si accompagna volentieri a tagliatelle e a garganelli, o agli squisiti tortelli di ricotta e salvia
Quindi a pietanze a base di carne ai ferri o alle famose piadine con lo squacquerone, cui nessuno è in grado di resistere.

DORMIRE E MANGIARE A DOZZA

SCEGLI TRA I MIGLIORI HOTEL, B&B , AGRITURISMI E RESORT DI DOZZA , SULLE COLLINE BOLOGNESI





Info & Recapiti Utili



Comune di Dozza - Città Metropolitana di Bologna
Via XX Settembre, 37 - 40060 DOZZA (BO)
Tel. 0542/678116 - 678351
website:  comune.dozza.bo.it 


ALTRI RECAPITI UTILI

  • ROCCA di DOZZA & BIENNALE MURO DIPINTO - (ultima edizione 2015, prox : 2017) Fondazione Dozza Citta' d'Arte - Piazza della Rocca - Rocca Sforzesca di Dozza   40060 Dozza (BO) 0542 678240 / 0542 678240  www.fondazionedozza.it

  • ENOTECA REGIONALE EMILIA ROMAGNA
    Piazza Rocca Sforzesca - 40060  Dozza (BO)  TEL. +390542 367700 www.enotecaemiliaromagna.it/it