RAGU' ALLA BOLOGNESE


il vero senso del Ragù

ragu
La parola ragù deriva molto probabilmente dal francese ragout e in Italia serve a indicare un condimento a base di carne ( ma anche di pesce)  per la pasta ma utilizzato anche per  gli sformati. Si ottiene tramite la cottura prolungata di vari ingredienti  tra cui il principale è la carne ed è diffuso in tutta Italia in diverse varianti e interpretazioni tra cui le più importanti sono il ragù alla bolognese e quello alla napoletana. E' però il primo , quello alla bolognese , il più diffuso e conosciuto nel mondo , utilizzato spesso nella cultura gastronomica non italiana anche per condire piatti diversi dalla pasta o in abbinamenti molto fantasiosi ma anche lontani dalla tradizione di riferimento.

La ricetta - ingredienti Ragù

Ingredienti

cartella di manzo gr. 300 
pancetta distesa gr. 150 
carota gialla gr. 50 
costa di sedano gr. 50 
cipolla gr. 50 
salsa di pomodoro cucchiai 5 
oppure estratto triplo gr. 20 
vino bianco o rosso bicchieri 1/2 
latte intero bicchieri 1


Utensili necessari :  
tegame di terracotta diametro circa 20 cm.   
cucchiaio di legno   
coltello a mezzaluna

segue: Procedimento

La ricetta del Ragù - Procedimento

si scioglie nel tegame la pancetta tagliata a dadini e tritata con la mezzaluna; si aggiungono le verdure ben tritate con la mezzaluna e si lasciano appassire dolcemente;

si aggiunge la carne macinata e la si lascia, rimescolando sino a che "sfrigola"; 

si mette l/2 bicchiere di vino e il pomodoro allungato con poco brodo e si lascia sobbollire per circa 2 ore aggiungendo, volta a volta, il latte e aggiustando di sale e pepe nero; facoltativa ma consigliabile l'aggiunta, a cottura ultimata, della panna di cottura di 1 litro di latte intero.